L’ORIGINALITA’ E’ IL NUOVO MUST DELLA CUCINA, MA SENZA ESAGERARE

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Senza dubbio sono questi gli anni di maggior successo dell’arte culinaria e della sua diffusione a qualsiasi livello. Canali televisivi interamente dedicati al cibo, siti web e canali di web tv dove trovare con un click le ricette più sofisticate, chef stellati che sono ormai delle star indiscusse dei palinsesti televisivi. Anche i film hanno spesso come protagonisti il vino, la cioccolata, i cuochi, i ristoranti. E’ un vero boom. A tutto questo naturalmente ha fatto eco l’Expo di Milano concluso lo scorso ottobre con grande successo, a dispetto delle ormai inevitabili polemiche che accompagnano qualsiasi azione possa avere come protagonista il nostro Paese.

Tanta luce dei riflettori ha comportato, come prevedibile, un grande sviluppo del settore food: iscrizione alle scuole alberghiere e ai corsi per chef, attenzione posta dai gestori alla qualità dei piatti e del servizio, innovazione nel modo stesso di pensare e proporre la cucina. E non parliamo solamente di gestori di grandi ristoranti di grandi alberghi. In una città come Roma, e non solo a Roma, moltissimi ristoratori, anche di locali meno blasonati, si tengono aggiornati e adeguano la loro offerta alle tendenze del momento, collaborando con chef giovani che amano sperimentare e misurarsi con le novità.
Uno dei binomi sui quali questo tipo di cambiamento si rende più evidente è senza dubbio quello del confine tra originalità e tradizione. La cucina italiana è senza dubbio una cucina di grande tradizione storica e di grandissima varietà. Provare a dare, all’interno della nostra cucina, un forte accento di innovazione e originalità non è una cosa da poco. Come noto la cucina è fatta dalle tre grandi categorie che sono la scelta dei prodotti usati per realizzare un piatto, il modo di assemblarli e infine la presentazione, elemento al quale si da sempre maggior importanza nel tempo.
Ma siamo sicuri che sia l’originalità a tutti i costi il valore aggiunto di una cucina moderna? Non è esattamente così. L’esperienza da fruitori di molte realtà sperse in giro per i quartieri di Roma ci rimanda una sensazione estremamente netta: spesso l’originalità e la sperimentazione si traducono in qualcosa di stonato, di artefatto e di assolutamente non spontaneo. Il risultato è un “vorrei ma non posso” che prende il posto di scelte tradizionali potenzialmente più conformi all’equilibro di sapori e colori così importante in cucina.
L’invito è dunque quello di tenersi al passo con i tempi, senza dubbio, sperimentare il più possibile e adeguare l’offerta soprattutto da un punto di vista di qualità dei prodotti scelti e di modo di presentare i piatti. Nel momento in cui però si deve fare una scelta su una nuova ricetta, assicurarsi che sia qualcosa che, con l’originalità, riesca a dare qualcosa in più in termini di qualità e non solo di varietà. Una novità è ben accetta da un cliente nel momento in cui sia il risultato di un percorso culinario ben assimilato e sopratutto equilibrato e consolidato, altrimenti si rischia di disorientare il palato, nel nostro paese abituato così bene da una tradizione straordinariamente eterogenea e di qualità.
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Copyright ©2017 Trattoria L'Amo
Per Prenotazioni: T.06.902.34.344 - info@osterialamo.it

14705653_1415462811815480_2763776896175824701_n